Archivi tag: the Mentalist

Yoga – 4 mesi

Le scarse finanze mi hanno costretto velocemente a pensare che dovevo investire su + mesi x poter risparmiare, piuttosto che pagare mese x mese.
E’ come leggere il prezzo al kg/litro al supermercato prima di decidere se acquistare o no.
Oltre al fatto che essendo piccola la sala servono degli “incentivi” x farsi tenere il posto.
E così via, pagati subito 4 mesi.
Al termine però non sono in grado di fare nulla se non cenare con Massimo e godermi la compagnia di Simon Baker.

Annunci

The following

Beh figo è figo niente da dire. Quando Silvia mi aveva parlato di questa serie televisiva (ma non si chiamano più telefilm?) mi aveva subito intrigato. Era il periodo in cui il palinsesto era, diciamo, variabile e lei aggirava il tutto scaricando da internet in lingua originale con i sottotitoli.
A me i sottotitoli fanno solo incazzare xchè non sono mai fedeli. Infatti spesso parlano di “adattamento italiano”. Quando guardavo i DVD di Buffy in italiano con i sottotitoli in lingua originale mi sono resa conto che la versione italiana era x così dire un po’ più polite.
Essendo lei un’appassionata del genere horror – poliziesco – psicologico ci siamo sempre confrontate su the Mentalist, su Hannibal. Lei guarda anche Bates Motel. X me credo sia troppo.
La prima ragione x cui ho deciso di iniziare a guardare the following, non ho alcuna intenzione di negarlo, è perché lui è veramente figo. Dopo Footlose lo hanno sempre relegato a ruoli di cattivo ed effettivamente la parte di bello e dannato gli si addice.
Massimo dice che la trama è un po’ banale, ma in realtà io mi sto proprio appassionando.
Questa storia della setta e dei seguaci di Joe Carrel, lui così carismatico e questi squilibrati che pendono dalle sue labbra.
Forse x avere tanti seguaci puoi solo essere un pazzo furioso seguito da pazzi furiosi ?!

palinsesto

dunque, la mia giornata lavorativa non è stata delle migliori: mi hanno tolto M. xchè dicono che non l’ho gestito bene. Certo…ovvio…altri l’hanno gestito col culo per 3 anni e mezzo e poi quella che secondo loro non è stata all’altezza sono io, solo xchè realisticamente ho informato, in equipe su equipe, che avrei tentato e forse sarei riuscita a fare solo una riduzione del danno. Sono tornata a casa più tardi del solito, beh ovvio se sono sempre nell’ufficio del direttore a farmi maltrattare, tutto quello che DEVO fare slitta.
Ma visto che il motto è “puntare tutto sul tempo libero”, alla fine ero anche sollevata, il viaggio di ritorno è stato scorrevole, in macchina Rita, Francesca e io, abbiamo chiacchierato di viaggi futuri, shopping, bimbi piccoli. Per non parlare della signora sulla Panda grigia parcheggiata davanti a casa mia con la portiera aperta in modo che si riuscisse a sentire Santimento dei Cani. Non ho guardato né la puntata italiana di oggi di Beautiful, né tantomeno quelle americane dei giorni scorsi, pensando di cenare guardando le ennesime repliche di Scrubs che cmq, anche se ormai sappiamo le battute a memoria fa sempre ridere, e poi the Mentalist che io adoro!!!
Al posto di Scrubs c’era quel programma minchione sulle 16enni incinta (ma le ragazze di oggi Cioè non lo leggono più? con tutti quei begli inserti dei cantanti/attori fighi e soprattutto con i metodi anticoncezionali e le relative %) e di the Mentalist neanche l’ombra. Continuavano a chiamarlo Trinità?! ma non scherzeremo mica…

se becco quello dei palinsesti

eppoi quella poco professionale sarei io.