Archivi tag: mercoledì

ferie residue

diciamo che le mie ferie sarebbero potute andare decisamente meglio: inizialmente credevo che fosse un malessere dovuto all’inevitabile sbroccamento dei 40 o alla solitudine o al brutto tempo che non mi permette di realizzare i miei programmi @ piscina, o al mix di tutto ciò.
Probabilmente invece è solo il ciclo che dopo mesi di assenza, torna, chiedendo il conto.
Non sono così KO da rifiutare gli inviti, però.
E quindi venerdì mi sono aggregata a Marianna nella sorpresa da fare @ Anita x interrompere lei e Vivi dallo studio, dopo ho passeggiato un po’ con Bea.
Alla sera festa delle ciliegie a Villanova.
Sabato abbiam detto di sì a Sara x il rugby insieme al suo gruppo di amici.
Domenica ho fatto ape con Elena.
Lunedì ho inventariato le calzature e sto prendendo un’importante decisione sul NON acquisto di ulteriori scarpe/sandali (sto proprio male) e finalmente ho scelto lo smalto estivo
DSCF4895
alla sera siamo andati a Roncarolo.
Martedì mi sono alzata anche a un orario decente, ma non sono riuscita a uscire (e quindi Massimo mi borbottava contro) e mi sono rimbecillita davanti al computer…
Mercoledì abbiam smuffato casa ed è stato abbastanza di soddisfazione, al pomeriggio Anita e Marianna e io abbiam preso coraggio e siamo andate in piscina alla Farnesiana.
Giovedì ho preso un fantastico costume nuovo!!!
e alla sera siam stati temerari e siamo andati a Guardamiglio a mangiare le salamelle.
Venerdì ho ultimato gli acquisti x il mare di luglio al Cad e abbiam cenato alla Besu.
Sabato senza Simo, programma classico – anche se il ritardo di A. ha rischiato di compromettere seriamente l’andamento del week end.
Domenica abbiam fatto un giro sulle bancarelle a San Nicolò, poi ape con Elena e i nostri fantastici polli
IMG_0151
E lunedì, finalmente dopo la visita ho azzardato la mia piscina a San Fiorano, con anche l’acquagym e alla sera, x cercare di riacclimatarmi al lavoro, festa a Caorso, che è di strada…

Hai mangiato la briosche?”

si è assicurata Michela prima dell’equipe, ma è stata comunque un massacro.
Già ero furiosa di mio x la relazione non partita, anche se lei è sempre carina: avevamo guardato insieme le correzioni e ci scherzava su. In fondo le conclusioni erano rimaste (parola messa prima, parola messa dopo) le mie e forse dovrebbe contare solo quello, ma comunque mi fa arrabbiare che i miei “capi” precedenti non mi avessero mai contestato nulla – e loro erano pure dei tecnici (o tennici come dicono quegli ignoranti di là da Po) – e lui che è l’ultimo degli stronzi si permetta.

Sarai peggiorata.”

grazie Michy.

Yoga al parco


E’ stata una fortuna aver saputo x caso di questo corso.
Ho prontamente coinvolto Anita, preso il tappetino da beginners e sperato nel bel tempo.
Elena è un po’ diversa da Paula, ma il fatto di essere in tanti e all’aria aperta mi permette di mimetizzarmi meglio.
Ora so che se ti tiri su in fretta sfanculi tutta la rilassatezza che hai raggiunto.
E il giorno dopo ero dolorantissima…

ODG

eppure nell’ordine del giorno c’era anche l’argomento del Fondo.
Ma lui non ne ha parlato.
Perché è il direttore e fa quel cazzo che vuole.
Ci ha tagliato le gambe su tutto e solo xchè nel questionario abbiamo scritto che ci sono alcune cose che non vanno.
E così le divisioni sono ancora più nette tra i “ruffianoni” e i “dissidenti”.

Io cosa farò?

Dolomiti


X il viaggio di oggi non avevo sentito Francesca, in modo da essere entrambe più libere.
Avevo un programma abbastanza definito x concludere il mio anno lavorativo, tutto segnato in agenda.
Sistemare i cartellini;
sintetizzare in equipe;
fare qualche chiamata;
leggere qualche mail;
pausa pranzo in solitaria;
incontro pomeridiano.
Fatto tutto sana&salva.
Compreso leggere la relazione di Chiara.
Sarò io troppo sintetica oppure sarà lei tropo prolissa?

Ci penserò l’anno prossimo!!!

E prima di tornare a casa pure un bel THE con Ilaria.

auguri @ work

Il mio gruppo pranzo si era stupito che io portassi qualcosa x il rinfresco aziendale.
Ma questa è una vecchia storia: addirittura la lombardo si era offesa a Natale 2012 quando il SIL aveva portato qualcosa, senza dirci nulla: un po’ come sottolineare che LORO lavorano lì e noi siamo gli ospiti. Al momento io non l’avevo presa così, ma poi nel 2013 avevo scelto di portare dei panini con la coppa: li avrei portati anche con il salame, ma non dopo che Mattia lo aveva criticato così aspramente.
Questi cremonesi non capiscono veramente niente.
Le colleghe ne erano state contente.
Poi nel 2014 non avevo ripetuto: c’era anche il CDA e mi vergognavo un po’.
Ma quest’anno non c’erano cazzi. Anche se la mail del rinfresco è stata inviata solo il giorno prima, ho telefonato a Massimo e gli ho commissionato il tutto: panini, coppa “anche un vassoio che qui son schizzinosi”.
Il vassoio non l’aveva trovato e ha preso delle teglie di alluminio.
Visto che aveva una serata mi aveva telefonato apposta x spiegarmi, probabilmente non era sicuro che avrei apprezzato la scelta della teglia.
“E’ perfetto” come dice Cameron Diaz in l’amore non va in vacanza quando Jude Law le spiega che x l’ultimo dell’anno ci sarebbero state anche le sue figlie.
Così ho guadagnato un panettoncino da Anna che invece non voleva condividere qualcosa con tutti, ma solo con qualcuno.
Il 2015 non è stato un grande anno, ma almeno questo pezzo c’è: inutile voler fare la dura “al lavoro non ho amici”: le relazioni si creano da sé anche al lavoro: quando si va a mangiare insieme, quando ti tirano fuori dalla merda, quando ti chiamano perché sanno che possono contare su di te, quando ti coinvolgono nella loro vita personale.
E quindi ho celebrato il tutto con la coppa.

back to work

Rientrare di mercole è una buona idea.
Mi sembrava di non andare al lavoro da millenni.
E’ tornato Giovanni che raccontava del figlio, la mia equipe è andata bene (cosa?! l’equipe andata bene?!) ho pranzato col mio gruppo pausa pranzo, ho viaggiato con Francesca e ci siamo pure fermate a far colazione e – colpo di scena – Stefano chiuderà qualche giorno x Natale: così avrò la possibilità di bilanciare le abbuffate con le non-colazioni fino al 10 gennaio compreso.
Ho pure chiesto x il rimborso della tassa.
Dice che x lui non è un problema ricevere la domanda – che tanto respingerà – ed era molto + documentato di tante mie colleghe, a riguardo.
Ma sono proprio curiosa di leggere cosa mi scrive x dire di no.
Ci penserò entro la fine del mese.
Adesso torno in modalità week end.