Archivi categoria: Sabato

ferie residue

diciamo che le mie ferie sarebbero potute andare decisamente meglio: inizialmente credevo che fosse un malessere dovuto all’inevitabile sbroccamento dei 40 o alla solitudine o al brutto tempo che non mi permette di realizzare i miei programmi @ piscina, o al mix di tutto ciò.
Probabilmente invece è solo il ciclo che dopo mesi di assenza, torna, chiedendo il conto.
Non sono così KO da rifiutare gli inviti, però.
E quindi venerdì mi sono aggregata a Marianna nella sorpresa da fare @ Anita x interrompere lei e Vivi dallo studio, dopo ho passeggiato un po’ con Bea.
Alla sera festa delle ciliegie a Villanova.
Sabato abbiam detto di sì a Sara x il rugby insieme al suo gruppo di amici.
Domenica ho fatto ape con Elena.
Lunedì ho inventariato le calzature e sto prendendo un’importante decisione sul NON acquisto di ulteriori scarpe/sandali (sto proprio male) e finalmente ho scelto lo smalto estivo
DSCF4895
alla sera siamo andati a Roncarolo.
Martedì mi sono alzata anche a un orario decente, ma non sono riuscita a uscire (e quindi Massimo mi borbottava contro) e mi sono rimbecillita davanti al computer…
Mercoledì abbiam smuffato casa ed è stato abbastanza di soddisfazione, al pomeriggio Anita e Marianna e io abbiam preso coraggio e siamo andate in piscina alla Farnesiana.
Giovedì ho preso un fantastico costume nuovo!!!
e alla sera siam stati temerari e siamo andati a Guardamiglio a mangiare le salamelle.
Venerdì ho ultimato gli acquisti x il mare di luglio al Cad e abbiam cenato alla Besu.
Sabato senza Simo, programma classico – anche se il ritardo di A. ha rischiato di compromettere seriamente l’andamento del week end.
Domenica abbiam fatto un giro sulle bancarelle a San Nicolò, poi ape con Elena e i nostri fantastici polli
IMG_0151
E lunedì, finalmente dopo la visita ho azzardato la mia piscina a San Fiorano, con anche l’acquagym e alla sera, x cercare di riacclimatarmi al lavoro, festa a Caorso, che è di strada…

Annunci

Ns Signora di Lourdes

Se avessi mangiato solo la picula sarebbe andata bene rispetto al mio colesterolo alto.
DSCF4840
Ma non ce la posso fare…
DSCF4894
Al venerdì hanno fatto una scappata le mammette e sul tardi Elena ed Elisa.
Sabato Massimo mi ha smollato lì dopo 11 minuti…x fortuna mi ha affidato a Cinzia e Marina.
Il pranzo domenicale è stato altrettanto rapido
DSCF3821
e a cena poi c’erano anche Marianna & co.

week end lungo

Il lunedì festivo è una gran cosa.
13062436_10154044480107649_3911291271154872888_n[1]
Siamo partiti già dal venerdì sera con l’immancabile giro al mercatino europeo a Roveleto di Cadeo.
A testimonianza del mio gyros pita utilizzerò un’immagine di repertorio, visto che non ho fotografato quello di venerdì


Massimo poi andava a suonare e io mi sono aggregata a Elena ed Elisa.
Siamo finite alla Chiesetta, locale di moda del momento.
La chiesetta
Mi piacciono queste ragazze: con loro non si parla di telefonia, ma ci si può spingere anche su argomenti più strong.
Ho illustrato loro il mio progetto di decremonesizzazione e comunque devo ricordarmi di non lamentarmi che i pendolari su Milano sono e saranno sempre messi peggio di me.
Poi abbiamo raggiunto le altre loro amiche
Viola Valentino
Non ho più il fisico per fare tardi…
L’indomani mi sono svegliata presto x fare gli esami del sangue e quando sono tornata a casa, visto che Massimo era ancora a nanna, sono tornata a dormire.
Puntata con proposta di matrimonio STEAM inclusa e immancabili lavori di casa.
E alla sera primo spiedino della stagione
IMG_0133
Domenica pranzo al Gigante…non ce la farò ad abbassare il colesterolo…
due bucati a casa e sono tornata x Cristina

aperitivo al Sottocoda
e alla fine compleanno Christiania
Christiania
Poi lunedì ancora mercatino, sia di giorno che di sera intervallato da un po’ di shopping.
Pare che non sia stata chiara su quello che posso e non posso mangiare.
Ti ho potato a casa un po’ di torta:
IMG_0136
Consoliamoci con l’argentino (anche se ben poco europeo)
IMG_0138

Festival della creatività contemporanea

PARMA Festival della Creativita’ Contemporanea
ovviamente a me non interessava né il festival né tantomeno la creatività, ma la gita a Parma sì!
Marianna avrebbe preso su lei l’auto e avremmo visto anche Leti.
Peccato aver preso solo un thé nella super pasticceria.
Invece sono state carine nel lasciarsi convincere ad andare all’università
Unipr
no, nessuna tornerà a studiare, ma rivederla è stato carino.
Rifare le scale.
Fare una foto davanti alla porta.
Dire che era un peccato che la porta era chiusa sennò si sarebbe potute entrare dentro e abra cadabra: la porta era aperta!!!