Archivi categoria: Bandi di mobilità

mobilità pc

Manu era stata carina ad informarmi di questa mobilità.
Serviva il nullaosta firmato.
Dopo la figura di merda che mi aveva fatto fare qualche giorno prima sono andata subito dal direttore a chiederglielo.
Me l’ha firmato.
Kokka o non ti voglio + tra le palle?
Non importava.
Contava che avrei potuto iscrivermi.
E così ho fatto.
Poi ho passato tutta l’estate a dire “devo decidere cosa studiare” e a guardare la pec x vedere quando era la data.
Passata l’estate non avevo ancora deciso… e quando la Manu mi ha informato che c’era la data…era già tardi…ero già nella merda!!!
Ho studiato/letto qualcosa.
I miei colleghi da una parte i facevano l’inboccaallupo e dall’altra credo che sperassero che mi andasse male.
Qualcuno mi ha detto “se è quello che vuoi”.
La sera prima ho fatto un incubo che certificava tutta la mia inadeguatezza.
Il giorno del colloquio sono andata in bici e pensavo che bello sarebbe poter sempre andare al lavoro in bici.
Purtroppo il mio esame è andato male.
CI HANNO BOCCIATO TUTTE!!!
Niente bici, niente PC.
Si torna (in car pooling) a cremona con le pive nel sacco.

sintonia

visto che qui si lavora e basta (partiamo tragici) mi riferisco alla sintonia lavorativa ma direi non solo, visto che, come noto, si punta tutto sul tempo libero. Sempre di + a ‘sto punto.
Il car pooling con Rita funziona, è sempre puntuale oltre che disponibile ad aspettarmi oltre ogni orario. Partire alle 18.50 da cremona…alla faccia del finire tardi!
Ci siamo solo incrociate a far colazione con Elisa e Francesca; solita bontà il mio saccottino al cioccolato e ho chiesto conferma dell’apertura serale del venerdì sera, che poi tanto non userò, almeno x il momento.
Ho beccato l’ultimo parcheggio e fanculo ai vigili che tallonano la mia macchina x darle la prima multa x divieto di sosta, ma x ora ciccia! La Yaris Hybrid mi è ancora a quota 0.
Carino Giovanni ad anticiparmi il blocchetto nuovo dei buoni pasto temendo che avendo strappato male l’ultimo non me lo facessero usare (cioè sono contenta x questo: è chiaro come sono ridotta!!!).
E le relazioni mia e della Leti erano davvero in sintonia, pur senza esserci confrontate ossessivamente mille volte sulle cose da scrivere e sulle conclusioni.
Poi ben ti sta che visto che hai “vinto” la mobilità all’ASL ti tocca andare anche a Casalmaggiore. Un po’ di giustizia ogni tanto non guasta.
Per il mio compleanno il mio ciccino non lavora e dopo che gli ho fracassato le palle, x saperlo, da diverse settimane a questa parte, oggi, appeno lo ha saputo, si è premurato di farmelo sapere.
La vera sintonia.

mobilità ASL

L’apertura di un bando di mobilità nel periodo di ferragosto era già abbastanza sospetta.
Il fatto che nessuno avesse voluto informarmi della sua esistenza, pure.
Effettivamente chi si è fatta 3 settimane di ferie consecutive ad agosto sono stata io e, avendo già trascorso la settimana di ferie di giugno a decidere se tornare a lavorare a Parma o meno, probabilmente avrei messo a dura prova la pazienza di Massimo, se avessi pure trascorso le vacanze di agosto a decidere se iscrivermi alla mobilità o meno.
Quindi è stato meglio così, come avrebbe detto anche la volpe all’uva nella famosa favola di Fedro (pare proprio che NON fosse davvero acerba l’uva incriminata).
E quindi al ritorno al lavoro apprendo di questo bando, già scaduto, per ben DUE posti, e penso che, coprendo in questo modo la pianta organica, io non avrò mai l’opportunità di tornare a lavorare lì.
Per sempre.
Passata velocemente la prima fase di NEGAZIONE, in cui pensavo che non avrebbero mai potuto assumere due persone, al massimo una e quindi sarebbe poi rimasto un posto libero, sono giunta alla fase migliore e cioè quella della RABBIA, in cui me la sono presa con persone a caso xchè non mi avevano avvisato, accusando più o meno esplicitamente di mentirmi sul fatto che conoscessero il risultato, la DEPRESSIONE è durata poco, o meglio, essendo una fase in me abbastanza permanente, non ci si accorge tanto della differenza con la “normalità”. L’unico COMPROMESSO che sono riuscita a ben considerare è stato quello che se lei (una delle mie tre colleghe d’ufficio) vinceva la mobilità dell’ASL, me la sarei levata dai coglioni!!!
E così dopo che dal 3 ottobre ogni giorno cambia umore e prima positivo xchè ha fatto bene la prova ed era già ai festeggiamenti, poi negativo xchè l’hanno accusata di sapere già che sarebbe stata presa lei (ma chissà come mai) e poi ancora più negativo xchè adesso saltava fuori che solo perché l’hanno tanata che era la prescelta, allora non l’avrebbero scelta e sarebbe rimasta sempre da noi, eccetera, eccetera, oggi finalmente l’ACCETTAZIONE: quando l’ufficio personale le ha telefonato per comunicarle la lieta notizia (+ x me che x lei, ormai), non ho potuto che complimentarmi.
Mi auguro che non la sostituiscano, xchè qui è un attimo passare dalla padella alla brace.