Archivio mensile:febbraio 2016

aperitivo 40enni

saranno state le aspettative eccessive
sarà stato lo scarso buffet – rispetto al solito e alla foto
(oppure il fatto che mi ero già abbuffettata al compleanno bimbi)
le due tizie che chiacchieravano solo x i fatti loro, escludendo il resto del tavolo
aperitivo museum
ho fatto aperitivi migliori.
X fortuna l’anno dei 40 è ancora lungo, recupereremo.

Annunci

Sazzi

Quando Silvia mi aveva portato i suoi saluti, avevo avuto la conferma che siamo ancora legate. E’ una piccola cosa, ma se non fosse stata sentita non l’avrebbe fatta.
Io sono affezionata alla mia ex collega, ma non so mai lei a che punto sia.
Ritengo che sia stata così tanto ferita dalla vicenda che se vorrà mantenere i rapporti con me ne sarò lieta, ma se un giorno non volesse più, capirei.
Io ci sono.
E lei lo sa.
Era da tanto che non ci vedevamo e a un certo punto mi arriva un suo sms x vederci a pranzo.
Così siam finite al bar della biblioteca.
Con un buon rosso e tante chiacchiere.
Adesso lei lavora all’Ordine dei medici e si occupa dei procedimenti disciplinari.
E’ riuscita a dire che la ruota gira.
Io lo sapevo già.

ultimo pranzo

E bravo Giovanni che ha richiesto l’allattamento fino all’anno del figlio.
Battute sulla ghiandola paparia inventata nel film “Mi presenti i tuoi?” a parte, per me inizia una nuova fase.
Da quando abbiam traslocato nella sede nuova oltre ad aver smesso di prendere multe x divieto di sosta – avendo il parcheggio interno – sono cambiati anche i miei compagni di pausa pranzo.
Inizialmente andavamo solo Giovanni e io, poi si sono aggiunti anche altri colleghi, ma sicuramente saremo un po’ persi senza di lui che a metà mattina raccoglieva le “ordinazioni” e alle 13 spaccate ci convocava x la pappa.
Qui è un attimo disperdersi e LAVORARE TROPPO.
Così abbiam fatto l’ultimo pranzo insieme.
Smancerie a parte, sono sicura: ci mancherai.

adesso

Adesso
Quando venerdì siamo andate al Mirò x l’aperitivo Marianna mi aveva invitato a Bobbio x il sabato e Anita a Modena x la domenica.
Sabato mi sono dedicata asmuffare casa, mentre domenica mi sono aggregata volentieri a Clarissa e ad Anita, dopo aver chiesto se si sarebbero offese x il fatto che a me della presentazione del libro non interessava nulla, ma ne avrei approfittato x andare a trovare Francesca.
Conosco persone che si sarebbero offese certamente e altre che non si sarebbero offese certamente.
Di loro ancora non lo so, non ci conosciamo così bene.
E così preferisco chiedere, senza interpretare poi troppo la risposta.
Sono stata contenta di aver rivisto Francesca, abbiamo chiacchierato e riso come sempre.

aperitivo o baby sitter?

“Fammi sapere quando Simone esce che ti passo a prendere”.
Questo era il piano x il sabato orario aperitivo.
Poi mi ha chiamato Giordana che mi ha chiesto se andavo a prenderle i figli all’Assofa.
“Ok, quanti ne devo prendere?”
“Tutti e tre”
Quando è scesa Nico era vestita bene e truccata a puntino.
Le ho spiegato il cambio di programma.
Arrivati là erano chiari i motivi per cui non faccio più volontariato da ormai parecchi parecchi anni.
Spiegato che ero lì solo x prendere i figli di Giordana e non perché avrei ripreso ad andare, merenda e recupero figli.
Nico era furiosa.
In macchina sono stati bravi, intrattenuti dal navigatore e dal bluetooth.
“scaricati” a casa loro, siamo anche riuscite a fare il famoso aperitivo
cafe-blanco[2]

Bar Tropicana

Bar Tropicana
Quando all’inizio Massimo mi aveva detto che lo avevano chiamato x fare il dj ero tutta contenta x lui, poi quando ho capito che ci sarebbe stata anche quella determinata barista ho iniziato a friggere.
I miei amici ci hanno messo del bello e del buono x contenermi intanto che ne parlavo con loro a cena.
E poi non tutti non erano dell’idea di calmarmi, viste le personali esperienze.
Così dopo la cena sono andata a vedere un po’ com’era la faccenda.
La tizia non c’era e io mi sono fermata tutta sera lì a chiacchierare col suo ex collega.
Alla fine della serata mi ha presentato alla proprietaria.
“Mia moglie”
Lei si è stupita.
Io mi sono stupita che lei si fosse stupita.
Massimo ha puntualizzato che essendo stata a chiacchierare tutta sera con Jonny era facile credere che fossi con lui
Ma tanto quella gelosa sono solo io.
forse.