Archivio mensile:febbraio 2015

10 anni

DSCF3626

e anche quest’anno abbiamo rimediato l’invito alla festa di compleanno di Gianni e Simone.
Giordana mi ha coinvolto nella preparazione del cartellone e ho dato anche alcuni suggerimenti x i giochi.
Tanto x chiarire: loro hanno giocato.
Io ho fatto un’ottima merenda con patatine, popcorn, focaccia, eccetera eccetera.
C’era anche il vino sapientemente portato da Giuseppe.
E un’ottima torta:

Annunci

LA FIABA DELLE MANI E DEI PIEDI

KAYOGA Brescia

Fiaba.

“Le mani dissero ai piedi:

– Svegliatevi!!! è ora di uscire delle scarpe e praticare Yoga!!!

Lentamente i piedi uscirono dalle scarpe e cominciarono a praticare.

Mani e piedi vissero felici e contenti per sempre”.

Edo

Quando si parla di radicamento, ci si riferisce in primo luogo ai piedi. Il problema è che quando si vogliono importare alcuni aspetti di una cultura in un’altra, si può creare confusione. In un paese come l’India, dove per tradizione non portano le scarpe, le persone hanno i piedi molto morbidi e plastici e possono addirittura usarli come se fossero le mani. I testi classici dello yoga non menzionano i piedi, poiché li danno per scontati. Ciononostante noi dobbiamo iniziare proprio dai piedi, dobbiamo rieducarli ad essere come quelli degli indiani, solo allora potremo parlare di yoga. Quando si pratica lo yoga in occidente, è necessario capire che dobbiamo agire diversamente sul nostro corpo…

View original post 233 altre parole

8.30

bisognerebbe alzarsi sempre alle 8.30
un giorno di vacanza ogni tanto ci vuole, soprattutto considerando il fatto che con questo contratto ho diritto ad assentarmi x visita medica.
X fortuna ho conosciuto Davide che mi spiega sempre queste cose.
Le altre “socie” del car pooling lo ignoravano, ma cmq nel viaggio di ritorno di ieri dicevano che avendo loro la possibilità di fare le ferie “a ore” non ne hanno nemmeno bisogno dei permessi.
A me sembrava tanto la volpe e l’uva, ma magari mi sbaglio.
Ho fatto il mio esame, accompagnata da Massimo
logo_ausl[1]
poi abbiam fatto colazione insieme al Bar Italia, ma senza la buona brioche con la crema al pistacchio del giorno con la neve.
Ho preso un pensierino da tiger logo
per Michela.
Spesa al cad-logo[1]
Poi a casa ho visto sia la puntata americana, sia quella italiana, di Beautiful.
Al pomeriggio siamo tornati da Ricci
e giornata ben conclusa con lo yoga!

CI HAI LASCIATI NEL GIORNO IN CUI LA TUA INVENZIONE VENIVA VENDUTA DI PIU’

La disoccupazione ingegna

valeria copiaGrazie, Grazie per aver inventato il miglior antidepressivo al mondo, grazie per avercelo donato…grazie per le tue idee e per quello che hai fatto in questi anni…lo so, sei uno degli uomini piu’ ricchi del mondo, e, fattelo dire anche grazie a me!

Sulla mia tesi, in prima pagina si legge: Dedicata alla Nutella perche’ quando toccavo il fondo potevo sempre comprarne un’altra. Grazie per il kinder bueno che non mi ha fatto venire ne’ la ciccia ne’ i brufoli, ma il kinder Cereali SI!

Io non so se eri buono o meno ma so di per certo che hai fatto piu’ del bene tu con un solo vasetto che la mia psicologa in 50 sedute (scusami Tania!!).

Un genio, che ha saputo trasformare una piccola azienda familiare nel colosso Ferrero. Grazie.

ADDIO MISTER NUTELLA, GRAZIE!!!

View original post

Mr Pepper’s


Premetto che di San Valentino dopo l’età dell’adolescenza non me ne è + fregato nulla.
Quest’anno cade di sabato e Massimo lavora, quindi nel mio programma risparmio penso che non uscirò, al limite sento la Nico.
Però mi spiaceva perdermi una serata fuori con Massimo e così abbiamo anticipato i non-festeggiamenti alla sera precedente.
Bisteccona e Teroldego.