30 dicembre 2014 – ultimo giorno Rita!

Stamattina mi sono truccata, senza la matita nera: quando si prevede di piangere conviene non metterla – che poi sembri Marylin Manson.
Dopo che è scesa Francesca, siamo passati da Rita.
Colpo di scena! non era già lì che ci aspettava. Il tempo di pensare questa frase e arriva, come sempre, di corsa e trafelata.
Abbiamo fatto la solita colazione.
L’ho accompagnata fin sotto l’ufficio ed eravamo d’accordo che l’avremmo aiutata x il “trasloco”.
Quindi ho fatto un giro un po’ lungo e con calma sono arrivata in ufficio – dove ho trovato un discreto livello di follia.
Come cazzo fanno questi a non riuscire ad accordarsi x le ferie e poi a pretendere che vada bene cmq?
credo sia sempre il divide et impera che spopola negli ambienti di lavoro minchioni.
In pausa pranzo abbiamo poi cercato di tirarci su il morale con due belle lasagne alla nostra pasticceria – peccato x la sensazione che ci avessero mandato la spia . . .
auguri – tirate giù le tapparelle – chiuso la porta e mi sono diretta sotto l’ufficio di Rita.
Siamo anche riuscite ad anticipare di un pochino l’orario previsto.
Nel viaggio di ritorno abbiamo chiacchierato in modo vario sul tempo libero.
Rita era seduta dietro che ci ascoltava.
L’abbiamo accompagnata da sua mamma e non si è potuto fare i saluti che si sarebbero dovuti.
“grazie di tutto” sono riuscita cmq a dirlo, ma lei è scesa con un “ci sentiamo”.
Forse salutarci è difficile anche x lei.
Non ne sono sicura, ma potrebbe. E sicuramente a me piacerà pensarlo.
CI SENTIAMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...