Archivio mensile:novembre 2014

La contrada di Dante

niente foto.
tutto troppo buono x fermarsi a fotografarlo…

Annunci

scheda elettorale nuova

ce l’avevo così tanto in mente, che me ne sono dimenticata…dopo il giro in centro sono entrata in comune, ma la fila (e l’aver scordato quella vecchia) mi ha fatto desistere. Sono quindi tornata l’indomani e ho trovato – seppur di domenica – degli impiegati gentili, sorridenti e veloci.
Bravi!

agenda 2015

agende_equology_quo_vadis_exac[1]
e come sempre in questo periodo mi butto sull’acquisto dell’agenda nuova.
Avevo fin l’idea di cambiare, ma poi confrontando prezzi e qualità mi sono buttata sulla solita agenda settimanale che fa per me (quella usata da Federica con cui “non sembrava neanche di lavorare”).

Rita is back!

quando a Sant’Omobono ho chiamato Rita non avrei creduto che avrebbe ripreso a lavorare tra la malattia e la pensione.
E così i dubbi sulla fine del mio car pooling si stanno dissolvendo.
quando c’è lei c’è più armonia e ci aiuta nella DIS-ORGANIZZAZIONE
Davide scherzava, ma diceva il vero: “queste ragazze senza di te erano completamente allo sbaraglio”.

Madrid

quando Chiara il 30 settembre mi ha mandato un sms con scritto che aveva una proposta da farmi non avrei mai pensato a questo.
La banca x cui lavora ha un sistema premiale che se raggiungi tot obiettivi ti regalano dei fine settimana via.
Il fatto che abbia pensato a me – al posto di suo marito – mi ha fatto davvero piacere.
Andrea lavora un sacco e non era riuscito a prendersi le ferie. Il buono scadeva con la fine dell’anno 2014 e sarebbe stato un peccato lasciarlo scadere.
C’erano varie mete, ma quella in cui c’era posto è risultata essere MADRID!
Chiara mi ha convinto a fare solo il bagaglio a mano.
IO ODIO VIAGGIARE CON LA RYANAIR
(e da lì il post con scritto modalità valigia isterica)
ma fortunatamente Massimo mi sostiene sempre e, una volta convintami a non prendere su gli stivali, anche la valigia è andata in discesa!
L’aereo era presto, da Orio. Carine le lumachine . . .
DSCF3514
Ma partiamo dall’inizio.
Aspettavo Chiara x le 4.00, ma – I know my chickens – è arrivata in ritardo con benzina ancora da fare.
Siamo arrivate puntuali e non abbiamo avuto problemi. A parte la sua schiuma sequestrata.
Incomprensioni sulla metro a parte (fila sbagliata e forse giro più lungo)
DSCF3441
tutto ok anche all’arrivo.
nh-breton-madrid_021120110505067749[1] albergo carino!
abbiamo disfatto velocemente le valige
“studiato” la cartina (niente excel)
ci siam buttate subito sullo shopping visivo
e soprattutto sul cibo semi – spazzatura @


camminato un sacco

stanche morte
abbiamo cenato vicino all’albergo

Sabato 15 era il mio COMPLEANNO 38 e in mezzo ai sms di auguri la giornata è andata bene:
la colazione era degna delle aspettative

e anche il palazzo reale
DSCF3479
a parte la parentesi deli stradivari…
ottima la rete della metro

dove abbiamo scoperto che alla sera avrebbe cantato proprio lui

ma ovviamente non siamo andate a sentirlo.
Dopo i due musei, la scelta sarebbe stata albergo/doccia/cena oppure
cena/albergo/doccia
scelta la seconda . . .


domenica sera casina
DSCF3511

Cara Hope,

anche se a noi piace di più Steffy, ci mancherai!
Sicuramente essere la figlia del tuo ex-cognato non ti ha favorito sin dall’inizio.
La sgualdrina della Valley ha, poi, cercato di appiopparti ai suoi spasimanti/mariti…ma dai, proprio Whip?! (uno dei personaggi + inutili della soap) avresti potuto essere Marone, ma alla fine Logan è meglio.
Pettegola già da piccola, hai spifferato alla psichoAly chi le aveva ucciso la madre e i risultati poi li abbiam visti di questo trauma infantile!
Sei stata per un po’ dimenticata e poi ta-dan! Ecco che rischi grosso e vieni salvata nientepopòdimeno che da quel figo di Oliver.
Eravate proprio una bella coppia – più che altro lui è molto figo – ma la zoccolaggine della madre ti ha condizionato e gli rifili ‘sta storia della verginità, diventando così l’idolo delle preadolescenti, ma autosabotandoti irrimediabilmente tutte le love-stories.
POSE POSE ed entri anche tu nel club “Brooke è andata anche col mio uomo”, l’hai scoperto nel peggiore dei modi, ma ci poteva essere ancora una svolta positiva con il buon Liam.
Dai, la sua proposta alla sfilata con i cartelloni avrebbe impressionato chiunque e INFATTI tu sei scappata via, dando spazio a Steffy.
Ma non darti la colpa, se vi foste amati veramente, non ci sarebbe stata Steffy che avrebbe tenuto.
E l’instabilità mentale prese il sopravvento: ti togli l’anello (grande must Logan), li insegui ad Aspen, ti fai chiudere nella cabinovia (che in americano si dice GONDOLA), cerchi di conquistare un uomo sposato e stai male nel commettere ADULTERIO, così ti droghi grazie ad Amber, tenti la felicità a Polignano – ma gli aquiloni e padre Fontana non sono sufficienti e basta una sciarpa fucsia in pieno giugno, a sfanculare tutto.
Strappi pure i documenti e poi ci ritenti. Ma niente. Pure Othello e Rick contro di te.
Cmq tranquilla: nessuna di noi avrebbe sposato uno che passa la sera prima del matrimonio con la sua ex-moglie.
Le ultime parole famose e nel matrimonio a sorpresa: “non c’è niente che potrai dire per fermare il matrimonio” ma in effetti I’M PREGNANT funzionò.
Poi i progetti extra B&B di Jacqui potevano darvi un po’ di spazio, ma arriva il principe azzurro Giggì/Wyatt.
Che ti ama davvero.
E quindi inizi a diventare la degna figlia di tua madre. Da uno all’altro A/R
[SPOILER]
Basta uno spintone nella Senna e un leap of faith e ti ritrovi con un marito che ti ama e la peggiore delle suocere.
Sei incinta, ma non così felice di esserlo come lo era Steffy, perché diciamocelo: a tutte noi (e forse anche a te Hope) sarebbe piaciuto essere come Steffy e poi ci ritroviamo a essere come te, Hope.
Non ho ben capito come esci davvero di scena – ultimamente non ci si può fidare più nemmeno degli SPOILER – ma un in bocca al lupo grande grande a Kimberly, purchè tu la smetta di ridacchiare così…

Lucia