About Shazam and everything else

settimana lavorativa finita.
sopravvissuta.
sia al lavoro sia alla variante sanvalentinica del venerdì. ok non è ancora finito ma il mio programma di stasera è talmente minimal che prevedo di non ricevere scossoni.
Pare che io non sia troppo affidabile se già dalle 7.46 di stamattina mi arrivava il messaggio x chiedere se confermavo l’appuntamento.
O forse è la Nico che mi va in ansia.
Il car pooling sta sempre + migliorando: questa settimana ho preso su la macchina due volte su cinque e trovo + armonia nei discorsi: l’argomento cibo ha sempre la sua preponderanza, ma spaziamo anche su Beautiful, malattie degenerative, tagli di capelli, scazzi lavorativi/familiari, INPS, viaggi, eccetera, eccetera.
In particolare ho trovato interessante in settimana il confronto su Shazam. La radio + ascoltata nel car pooling è Virgin: Francesca la tiene resident, io con le altre persone mi sforzo di non continuare a cambiare all’impazzata – Fabio dice che è perché non sono fedele – e anche Rita credo che se la sia fatta memorizzare dalle sue figlie.
Passava una canzone di cui non conoscevamo il titolo e ho suggerito di attivare Shazam.
Ovviamente Francesca – più giovane e più tecnologica di me – è molto a favore.
Io ho qualche perplessità in +: temo di atrofizzare la mia capacità di riconoscerle.
Ma visto che dove si può un buon compromesso è sempre la situazione ideale, l’accordo è che prima si tenterà di indovinarla e solo se ci si dovrà arrendere si ricorrerà alla tecnologia.
Oggi c’era anche Silvana con cui ho condiviso la notizia che la nostra battaglia x il ripristino dei treni la sta portando avanti Legambiente e valuterà se scrivere anche a loro oppure no.
Sono arrivata prestissimo e, facendo colazione con Letizia, ho timbrato + tardi del solito.
Tra gli sbeffeggiamenti di Giovanni, ovviamente.
E il detto quando il gatto non c’è . . . da noi è molto vero.
In particolare vale molto x i leccaculo. Strano. Sono così devoti quando c’è il direttore. E sono così topi che ballano quando non c’è.
Non lo digerirò mai.
Ma X TUTTO IL WEEK END non ci voglio pensare.
A casa c’era un orsacchiottino di peluche x me: ok niente cioccolatini – lo so – son cicciona e abbiamo ancora quelli regalatici x le feste di Natale e niente piante/fiori visto il non pollice verde.
Nonostante i miei 37 anni suonati mi becco ancora l’orso di peluche x San Valentino.
che bello!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...