. . . vigilia

Il periodo di Natale fa male a tutti quelli che si sentono distonici rispetto all’atmosfera delle luci, dei colori, delle feste, della gioia.
Perché se non ti senti nello spirito, automaticamente a ogni “auguri!” sentirai una pugnalata in mezzo al cuore.
E dovrai riuscire a spiegare il tuo stato d’animo in breve sennò le persone non capiranno e oltre al tuo malessere dovrai fronteggiare anche il tagliente giudizio altrui.
La mia vigilia invece è stata abbastanza adeguata dentro/fuori.
E’ suonata la sveglia e mi sono alzata subito.
Fuori c’era la nebbia e quindi sembrava ancora più buio. Sono partita in orario, con l’idea di finire gli scatoloni, passare a salutare Cecilia e Silvia e uscirmene presto dall’ufficio.
40 minuti. Confermo x arrivare dal garage al parcheggio ci vogliono 40 minuti, senza colazione (il Furnasön era chiuso, ma mi ricordavo) e senza traffico.
Ovviamente il tutto stava procedendo bene fino alle 11.00 (avevo previsto di andarmene alle 12.00 . . .) finchè non è arrivata l’emergenza della mia collega che ovviamente è in ferie e che ho dovuto gestire io.
Sulla fenomenologia di come le situazioni in carico si trasformino in emergenza proprio sempre nei giorni prefestivi e festivi sarebbe interessante fare un pensiero. Ma spesso il mio differente punto di vista viene visto come disinteressamento e quindi l’ho gestita come avrebbero fatto quelli che ci “sguazzano” a dire che c’è stata l’emergenza.
Tanto che con Sara l’avevamo ribattezzata: “emergenza – emergenza – emergenza!” x l’enfasi con cui veniva sottolineata.
Ma quei tempi sono passati e visto che x ora ho ancora deciso di rimanere qui, mi adeguo.
Così i miei piani si sono ribaltati e i famosi saluti li ho fatti solo telefonicamente, ma invitando tutti a venirmi a trovare nella nuova sede.
Dovrò comprarmi una bici x girare il centro città.
Massimo è stato carino ad aspettarmi per mangiare.
Ho avuto il mal di schiena x tutto il giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...