Arancia Meccanica

L’ho rivisto ieri per la seconda volta.
Potrei anche non averlo capito completamente.
Oppure potrei avere le mie personali opinioni che con quello che voleva rendere Stanley non c’entrano assolutamente nulla.

“Eccomi là. Cioè Alex e i miei tre drughi. Cioè Pit, Georgie e Dim. Eravamo seduti nel Korova milkbar arrovellandoci il gulliver per sapere cosa fare della serata. Il Korova milkbar vende ” latte + “, cioè diciamo latte rinforzato con qualche droguccia mescalina, che è quel che stavamo bevendo. È roba che ti fa robusto e disposto all’esercizio dell’amata ultraviolenza.”

Partiamo dal protagonista, che seppur piuttosto delinquenziale, viene reso simpatico.
Sarà anche x le ZERO doti di leadership.

“Ora sapevano chi era il signore e padrone. Pecore, pensavo. Ma un vero leader sa quando concedere, e mostrarsi generoso agli inferiori.”

“E d’un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all’ispirazione.”
se glielo spieghi tu in ufficio da me . . .

Madre di Alex: Alex! Alex! Alex!
Alexander DeLarge: Che cosa vuoi?
Madre di Alex: Le 8 passate, Alex. Fai tardi per la scuola, figlio mio!
Alexander DeLarge: Mi fa male il Gulliver, ma’. Lasciami in pace, dormendo mi passa. In modo che per il pom sarò in piena forma.
Madre di Alex: Non sei mai andato a scuola questa settimana.
Alexander DeLarge: Riposo, ma. Debbo rimettermi, altrimenti potrei danneggiare la mia educazione.
Madre di Alex: Ti lascio il breakfast in caldo! Io devo andare a lavorare adesso.
Alexander DeLarge: Addio, ma’! E divertiti in fabbrica!
Padre di Alex: Mi chiedo, dov’è esattamente che va a lavorare la sera?
Madre di Alex: Mah, dice che lui, che lui fa dei lavori. Diciamo, aiuta… Di qua e di là, come capita.

poveri genitori o tutta colpa loro?

Era stata una magnifica serata e, per un finale perfetto, quel che ci voleva era un tocco del gran Ludovico Van.
ascoltare Beethoven non sarà mai + la stessa cosa, x nessuno, credo.

“Il dolce su e giù”
si commenta da solo

Eh, birba birba birba, vecchia sporcacciona!
ma come ti può venire in mente la scena del pene di porcellana?

“Io non dico una solitarias logos se non ho il mio avvocato. Conosco la legge bastardi.”
e che i metodi x i delinquenti siano davvero questi, nessun dubbio giusto?

“Avevo letto tutto sul supplizio e la corona di spine e mi vedevo a prender parte, magari al comando della flagellazione e della crocefissione, tutto vestito all’ultima moda romana.”
curioso che in carcere non si immedesimi con chi soffre, ma con chi fa soffrire . . .

“Non mi era piaciuta l’ultima parte della Bibbia, perché è quasi tutta predica e non c’è vera lotta, e non c’è più tanto su e giù. A me piacciono le parti in cui quei vecchi ebrei si picchiano di santa ragione, e poi sturano alcune bottiglie di vino israeliano e si infilano a letto con le damigelle delle mogli. Io ci campavo su quel libro.”

e poi la cura Ludovico: lo dico sempre io che il cognitivo – comportamentale x le persone non va bene…ma Joss Whedon quando nella 4 serie hanno messo il chip nella testa di Spike si sarà ispirato da qui? Non fai il male xchè scegli, ma solo xchè non riesci a farlo.

“È buffo come i colori del vero mondo divengano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo.”

“E quando arriva il sesto, settimo malcicco, che grigna, ride, e poi lo infila; inizio a sentire un po’ di nausea.”
È un Delitto!!! Delitto! Delitto! Delitto! Usare Ludovico Van in questo modo! Lui non ha mai fatto male a nessuno!! Beethoven ha solo scritto musica!! Non è giusto!!!

“Bene, io me ne vado via, non mi rivedrete mai più qua, io me la cavo da solo. Vi ringrazio molto e che vi pesi per sempre sulla coscienza!”

“Ero guarito… Eccome!”

Annunci

6 pensieri su “Arancia Meccanica

  1. Perché in un primo momento mi era parso tale: tralasciando le battute riportate dal film, le tue opinioni personali sono tutte (o quasi) espresse attraverso termini psicologici o attraverso frasi dal tono, a mio avviso, sarcastico-saccente. Ora che neghi però sono ancora più confusa. Non mi è chiaro dove volesse andare a parare questo post…Mea culpa?

    1. Nella mia testa e, probabilmente, allora non sono riuscita a renderlo scrivendo, era invece un omaggio. Inizialmente pensavo di mettere solo l’immagine + le frasi del film, ma poi, affidandomi all’ispirazione, ho pensato di personalizzarlo un po’, scribacchiando qualcosa in qua e in là.

      1. Ah d’accordo. Non avevo capito io, allora. Ti chiedo scusa. Che sia un omaggio mi fa piacere, perché è uno dei miei film preferiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...